×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

View GDPR Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

Azioni e avanzamento

Il progetto è articolato in diverse fasi:

 

Da un’analisi dettagliata degli impatti ambientali del latte ovino prodotto secondo i sistemi agro-zootecnici più diffusi in Sardegna e dei formaggi DOP Pecorino Romano, Pecorino Sardo e Fiore Sardo, emergeranno i punti critici ambientali dei processi di produzione su cui è necessario agire. L’analisi si basa sulla metodologia di valutazione del ciclo di vita del prodotto Lca (Lyfe Cycle Assessment), lo strumento più avanzato e completo di valutazione degli impatti ambientali, che ‘traduce’ tutti i fattori necessari alla produzione in valori di emissioni di gas serra, con un approccio “dalla culla al cancello aziendale”.

 

 

A partire dai risultati dell’analisi, verranno sviluppate delle linee guida e le soluzioni tecniche più appropriate per la lotta ai cambiamenti climatici e l’ottimizzazione della qualità ambientale dell’intera filiera.

 

 


 

Le innovazioni produttive e buone pratiche verranno applicate e testate con azioni dimostrative presso aziende modello, in 10 aziende ovine e 3 caseifici industriali. Si confronteranno quantitativamente le strategie produttive eco-innovative proposte con i sistemi di gestione tradizionali. Con incontri formativi presso le aziende-modello si promuoveranno i sistemi produttivi a basso impatto ambientale.

 

 


 

Verrà elaborato un Programma d’Azione Ambientale per il settore ovino della Regione Sardegna, che definirà le azioni e i passaggi da compiere per una riduzione del 20% delle emissioni di gas serra in dieci anni, definendo le modalità di attuazione e di verifica dei risultati, le tempistiche e i soggetti interessati. Ai contenuti del Programma contribuiranno i principali operatori del settore. Un accurato studio di fattibilità socio-economica evidenzierà le barriere tecnologiche, culturali ed economiche che potranno indebolire o limitare il Programma d’Azione, proponendo, per ciascuna di esse, le adeguate contromisure.

 

 


 

I risultati progettuali e le buone pratiche individuate nel corso del progetto verranno condivisi e promossi attraverso una intensa attività di disseminazione dei risultati. Il Piano di Informazione e Comunicazione del progetto propone di incentivare l’interscambio di buone pratiche, il trasferimento di metodi e tecnologie innovative, la promozione del modello di intervento, e di stimolare l’interesse del pubblico verso i temi del cambiamento climatico e delle relazioni tra ambiente e sistemi agro-industriali. In particolare, SheepToShip LIFE concentrerà la propria azione istituzionale sull’allargamento della rete di contatti e collaborazioni a livello locale, nazionale e internazionale.

 

Con il contributo dello strumento finanziario LIFE dell'Unione Europea
LIFE 15 CCM/IT/000123

I partner

© 2015 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper

Search